Petronilla vergine e martire - Immaginette Sacre

Vai ai contenuti

Menu principale:

Petronilla vergine e martire

Immagini di Sante
LocalitàProvinciaFesta


31 Maggio
Α

Ω

B A C K
La celebre Pietà che il giovane Michelangelo scolpì nel marmo per la basilica di San Pietro, a Roma, venne commessa all'artista da un Cardinale francese e fu destinata alla cappella di Santa Petronilla, centro allora di grande devozione in onore di questa Santa, considerata come patrona della Francia cristiana.

Spiegare come si sia creato questo rapporto tra Santa Petronilla e i fedeli francesi è una storia assai interessante, anche se complessa, oltretutto perché alla sua origine esiste una doppia inesattezza, o meglio un singolare errore di interpretazione.

Cominciamo col dire che Santa Petronilla era, ed è, una Martire romana, nata a Roma, di famiglia romana, quella dei Flavi, futura progenie di Imperatori. Ella era esattamente la figlia di Tito Flavio Petronio, e la sua appartenenza a questa famiglia romana è testimoniata in modo inconfutabile dal fatto che venne sepolta nel cimitero familiare, quello ancora chiamato di Flavia Domitilla.

Insistiamo sulla romanità e sulla genealogia di Santa Petronilla, per smentire, se ce ne fosse ancora bisogno, la secolare tradizione che fa di questa Martire la figlia carnale, primogenita, dello stesso San Pietro.

Che San Pietro, pescatore di Cafarnao prima di diventare pescatore d'uomini, possa aver avuto figli, è una supposizione possibile, dato che il Vangelo ricorda la sua suocera, e conferma quindi che l'Apostolo aveva moglie. Ma chi fossero questi figli, se pure vi furono, resta ben altra e irresolubile questione.

Com'è dunque che all'Apostolo venne attri­buita la paternità della discendente dei romani Flavi? Lo si spiega con il fatto che Petronilla, vissuta nel primo secolo cristiano, fu con molta probabilità una convertita da San Pietro, e perciò molti antichi documenti la indicano come « figlia di Pietro », intendendo evidentemente una paternità spirituale.

Nel far Petronilla figlia di Pietro giocò evidentemente anche il nome, perché il primo fu ritenuto derivato dal secondo come diminutivo. Invece, secondo le regole del latino, Petronilla è semplicemente il diminutivo di Petronio.

Ora, dopo la conversione di Clotilde, del Re Clodoveo, e dei suoi cavalieri Franchi, la Francia diventata cristiana venne considerata, secondo una ben nota espressione, « figlia primogenita della Chiesa ». Ma la Chiesa è impersonata da San Pietro, Vicario di Cristo e primo pontefice; e se Santa Petronilla era figlia di Pietro, essa, simbolicamente, era la immagine della Francia cristiana, figlia prediletta della Chiesa.

Perciò il culto di Santa Petronilla, romana, Martire sotto Domiziano, ebbe sviluppo, favore e fervore soprattutto in Francia, nei secoli del Medioevo e una delle prime cappelle della basilica vaticana era dedicata a lei.
 
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu